11/3/2013

Legacoop Veneto e Legacoop Fvg mettono in rete le eccellenze.

Da sx a dx: Gianfranco Lucatello, Giuliano Poletti e Enzo Gasparutti.

Le macroaree territoriali come nuovo parametro di riferimento dell’attività associativa, sul quale rimodulare la rappresentanza politico-sindacale e imperniare i processi di messa in rete dei servizi alle imprese cooperative: questo il cambio di marcia adottato da Legacoop Veneto e Legacoop Friuli Venezia Giulia per affrontare le difficoltà del presente e le sfide del futuro.

L’annuncio di tale nuovo corso a tutte le cooperative associate è stato dato dalle due Direzioni regionali in occasione dell’incontro “Legacoop nel Nordest: eccellenze in rete a servizio della cooperazione”, che ha avuto luogo sabato 9 marzo all’Abbazia di Sesto al Reghena (Pordenone).

 

Oggi le due associazioni regionali contano insieme 752 mila soci (400mila di Legacoop Veneto e 352mila di Legacoop Fvg) e 630 cooperative (230 del Fvg e 400 del Veneto), che insieme impegnano oltre  42.700 occupati. Il valore della produzione realizzato dal sistema Legacoop in queste due regioni supera i 4 miliardi di euro.

«Molte nostre cooperative operano ormai da tempo al di fuori dei confini regionali e quelle che ancora non lo fanno dovranno presto muoversi in questa direzione. Dopo gli sconvolgimenti economici avvenuti negli ultimi anni è inoltre chiaro che nessuno può più operare in maniera isolata» ha spiegato Gianfranco Lucatello, presidente di Legacoop Veneto. «Abbiamo condiviso con Legacoop Friuli Venezia Giulia l’urgenza di riposizionare le strutture associative, a cominciare dalla messa in comune delle eccellenze in termini di servizi già esistenti, perché siano a disposizione di tutte le cooperative, indipendentemente dalla loro regione di provenienza e di azione principale».

 

Uno sviluppo di sinergie in linea con le indicazioni dell’UE, come ha ricordato Enzo Gasparutti, presidente di Legacoop Fvg: «La programmazione comunitaria 2014-2020 premierà la logica di trasversalità rispetto ai territori. E nel contesto di diminuzione costante delle risorse in cui ci troviamo a vivere, è di certo l’Europa l’istituzione per eccellenza con la quale dobbiamo imparare a relazionarci». Scegliere di mettere in rete i servizi e di presentarsi come unico soggetto nel maggior numero di tavoli possibile, risponde però anche a un altro importante obiettivo: «Vogliamo rafforzare la nostra identità - ha puntualizzato Gasparutti - e continuare a crescere tenendo saldi e promuovendo i valori che ci contraddistinguono da sempre».

 

Il percorso comune intrapreso da Legacoop Veneto e Legacoop Fvg  vanta già alcune importanti tappe all’attivo. Per quanto riguarda la rappresentanza, il 2012 ha visto la costituzione di comparti unitari nel settore del multiservizi, della cultura, della logistica e dell’agroalimentare; sul fronte dei servizi, invece, lo scorso novembre IsfidPrisma, storica struttura di formazione di Legacoop Veneto (con sede a Marghera), ha  visto l’ingresso nel proprio cda di tre consiglieri del Fvg e ha allargato la base sociale a importanti coop friulane, oltrepassando così i confini del territorio di provenienza per diventare ente unico di riferimento di entrambe le Legacoop regionali: prossima l’apertura di una sede a Udine.

 

Da oggi alleanze e sinergie si estendono anche alle altre aree di eccellenza. Nei servizi alle imprese saranno messe a fattor comune competenze e professionalità di alto livello in aree che spaziano dalla consulenza contabile e fiscale a quella strategica dei finanziamenti e bandi comunitari. E si lavorerà assieme anche alla creazione di una nuova offerta di servizi, che permettano alle cooperative di fare maggiore massa critica: da consorzi e centrali d’acquisto in grado di spuntare il prezzo migliore sui fornitori, a forme innovative di mutue. Per quanto riguarda la rappresentanza, si definiranno nuovi modelli non più basati sulla dimensione territoriale ma su filiere, aree di attività produttiva delle imprese e distretti, per assicurare una sempre migliore capacità di fare lobby anche ai tavoli della programmazione comunitaria.

 

La presentazione del percorso di crescita condiviso dalle due Legacoop ha visto la presenza anche del presidente Legacoop nazionale Giuliano Poletti, per la prima volta in uscita pubblica nel Nordest nella sua veste anche di presidente Aci (Alleanza delle cooperative italiane): «La cooperazione è profondamente radicata nei territori del Veneto e del Fvg. Costituisce una realtà importante dal punto di vista economico, ma è riconosciuta anche per il sistema di valori di cui è portatrice. Il progetto di integrazione intrapreso dalle due associazioni è pionieristico nel panorama della cooperazione italiana, e si candida a diventare una best practice cui mi auguro si guarderà con attenzione nelle altre macroaree territoriali».  

 

Cerca nel sito

Agenda

Agosto

LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Settembre

LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Ottobre

LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
       

Novembre

LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930     

Dicembre

LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Gennaio

LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Febbraio

LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28      

Marzo

LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Aprile

LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Maggio

LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Giugno

LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Luglio

LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
       

Agosto

LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Settembre

LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

Iscriviti alla Newsletter

Multimedia

#lacooperazionenonsiferma | Legacoop Veneto: Nicola Dotto, cooperativa sociale Stefani Sport

Archivio multimedia











1 2 3 4